Asparagi


Plinio il Vecchio scrisse: [la Natura volle che gli asparagi fossero selvatici perché ciascuno potesse raccoglierne]. Nella Roma imperiale quelli coltivati erano riservati ai Patrizi romani; la plebe doveva accontentarsi di quelli selvatici.




Comune di Sarmede - Via Guglielmo Marconi, 2 - 31026 Sarmede (Treviso) - Italia
Tel.:(+39) 0438 582740 - Fax: (+39) 0438 582780 - Codice Fiscale 84000870265 - Partita Iva 01706830260
2004 - 2017 StranoWeb.com™

Logo di conformità W3C XHTML 1.0 STRICT. Seguendo il link si richiede la validazione immediata al W3C. Logo di conformità W3C CSS. Seguendo il link si richiede la validazione immediata al W3C.
Bussola della Trasparenza Report